GIOVANNI PAOLO II  
GIGANTE DELLA VITA  
line decor
  HOME  ::  
line decor
   
 
SANTO SUBITO !
 
 
Il prossimo 1 maggio Giovanni Paolo II sarà elevato agli onori degli altari. Lo avevano chiesto i fedeli in piazza San Pietro il giorno dei suoi funerali, ma più e prima lo aveva chiesto all’unisono il cuore del Popolo di Dio disseminato per i Cinque Continenti.
E sommessamente lo aveva chiesto anche il Popolo della vita che da sempre lo avvertiva come il proprio punto di riferimento, il proprio faro, il proprio capo indiscusso, il proprio Papa. Ed ora il proprio Santo.
Papa Wojtyla ha assolto al compito assegnatogli dalla Provvidenza: traghettare la Chiesa dal secondo al terzo millennio, attraverso anni drammaticamete difficili eppure ricchi di speranze.
Tra le tante urgenze con le quali si è scontrato e contro le quali ha tuonato prevale senza dubbio l’offuscamento del senso della vita che ideologie disumane stavano – e stanno – imponendo al genere umano. Le sue grida, i suoi appelli a riscoprire il senso più profondo della vita di ciascuno hanno costituito il vero leit motiv del suo pontificato.
La naturale conseguenza nel Wojtyla-pensiero è che uno dei segni di speranza su cui puntare per costruire un mondo migliore non potesse che essere quel Popolo della vita da lui convocato con l’enciclica Evangelium vitae ma più ancora con un magistero incessante e che non trova uguali nella storia della Chiesa.
Giovanni Paolo II ha inaugurato uno stile ed uno spirito nel parlare alle genti totalmente inediti. Ed alle genti, a tutti noi, ha lasciato un grande testamento: aprite le porte a Cristo, aprite le porte all’uomo! 

 
 

 

il sito ufficiale