UNO-DUE DELLA GIUSTIZIA EUROPEA NEL NOME DELL'UOMO

homepage sezione  | approfondisci la sentenza sulla non brevettabilità | approfondisci la sentenza sull'eterologa | homepage del sito

 
corte giustizia

Prima, ad ottobre, la Corte europea di giustizia ha fissato l’interpretazione corretta
dell’articolo 6 della direttiva 44/98
ed ha stabilito dei principi generali
che nel diritto comunitario non potranno essere ignorati.

Poi, all'inizio di novembre, la Corte europea per i diritti dell'uomo
ha deciso che il divieto della fecondazione assistita eterologa
non viola i diritti fondamentali della persona
.

Due motivi di grande soddisfazione e speranza per i pro life di tutta Europa soprattutto
perché dimostrano che nelle istituzioni europee
si sta registrando un'inversione di tendenza in materia dei diritti dell'uomo


homepage sezione  | approfondisci la sentenza sulla non brevettabilità | approfondisci la sentenza sull'eterologa | homepage del sito